Press

21.01.2018 Maria Dolores Pesce su Dramma.it

27.09.17 Laura Timpanaro su Krapp’s Last Post

12.09.2017 Chiara Palumbo su artapartofculture.net

12.9.2017 Il Giornale Di Vicenza – Intime Fremde, vince il linguaggio futuro

 

 

Intime fremde a crash test

11.05.2017, La Gazzetta di Modena, Intervista di Chiara Bazzani

12.04.2017, Krapp’s Last Post, Recensione di Vincenzo Sardelli

03.04.2017, Punto e Linea Magazine, presentazione

28.03.2017. Fattiditeatro, Intervista di Simone Pacini

20.02.2017, IL GIORNALE DI VICENZA, Recensione di Filippo Bordignon

16.02.2017, Fattiditeatro, presentazione di Simone Pacini

17.02.2017 Il Giornale di Vicenza, Intervista di Filippo Bordignon

14.12.2016, Il Resto del Carlino, presentazione debutto

Berlin, 19 November 2015

img005

img006

img007

img008

Berlin, 13 October 2015

We’ve got our first Tip! Read it here http://www.tipstheater.com/scheda_spettacolo.php?id_spettacolo=630&tab=tips

Thanks.

Berlin, 3 October 2015

Ten days since we’ve come back from our residency in Italy are passed.

As always, one perceives his own identity especially in the moment which one relates himself with the external world. So us, coming out from our protected space of rehearsals in Berlin.

We’ve met Italy, my country. We’ve met the company which was hosting us. We’ve met theatres and different spaces. We’ve met the audience.

Thanks Teatro del Lemming, thanks Katia & Luca, Marina & Massimo for feeding and supporting us, thanks Alessio for coming to Turin and cheering the group up, thanks Mg for helping super professionally, thanks to all the friends and their eyes, so important in this working progress phase.

Shown below what the newspapers have said about Intime Fremde by Welcome Project. (English version coming soon)

RECENSIONE.[Il Giornale di Vicenza] Inaugurata la stagione invernale. Spettatori-migranti passati al setaccio. Qualchevaghezzatematica ma si tratta ancora di uno studio

Il Teatro del Lemming ha inaugurato la programmazione autunnale dello spazio AB23 con“Intime fremde/Intimi stranieri”, esordio della giovane Chiara Elisa Rossini, attrice cresciuta artisticamente all’interno del gruppo veneto, per il collettivo italo-tedesco Welcome Project. All’interno della ex-chiesa di Sant’Ambrogio e Bellino il pubblico è stato “perquisito” da tre personaggi vestiti con tute bianche e mascherine, tipico dei poliziotti che accolgono i migranti nelle operazioni di sbarco. A ogni spettatore vengono chiesti passaporto o biglietto; terminato lo smistamento ci si rivelano le protagoniste della serata e cioè Aurora Kellermann, Lina Zaraket e Sefiraz Vural. Le donne, accomunate da folta capigliatura riccia ma divise per provenienza geografica, impiegano poco tempo a liberarsi degli indumenti; così, in costume adamitico, si proclamano lesbiche e prendono a categorizzare il pubblico in vari insiemi: quelli “del posto”, quelli stranieri, quelli omosessuali e così via. Un atto di semplificazione che riproduce l’atteggiamento della società contemporanea, interessata a incasellare per attitudini e abitudini gli individui. Come presumibile dalle prime battute, lo spettacolo elude qualsivoglia scampolo narrativo per esporre in forma di libello le osservazioni della Rossini: la visione è quella di un’Europa globalizzata in lotta coi concetti di confine, identità, Paese d’origine. Trattandosi di uno studio in vista del debutto di novembre all’Acker Stadt Palast di Berlino, allo spettacolo va perdonato l’alone di vaghezza tematica che lo frammenta in atmosfere opposte. •F.B

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s